Print This Post Print This Post

il 1968 a Praga

Il ’68 Cecoslovacco. La Primavera di Praga, risveglio europeo
Convegno per il 40° anniversario della Primavera di Praga.
Programma » Mercoledì 12 Novembre 2008, Pisa
Sala delle Baleari, Palazzo Gambacorti, Piazza XX settembre, Comune di Pisa
10:00-10:30 Apertura ufficiale e benvenuto delle istituzioni
10:30-12:00 La storia della Primavera di Praga
ThDr. Mgr. Pavel Helan, Th.D., Università Carlo IV, Praga
Introduzione generale: Uno sguardo ai rapporti italo-cechi prima del ‘68
Prof. Giuseppe Dell’Agata, Università di Pisa
Gli anni Sessanta: Praga e dintorni
PhDr. Oldrich Tuma, Ph.D., Istituto di Storia Contemporanea, Praga
L’opposizione all’intervento armato e le vittime dell’invasione
15:30-17:30 La cultura nella Cecoslovacchia degli anni Sessanta
Dr. Alessandro Catalano, Università di Padova
All’ombra della primavera. Il ruolo dello scrittore tra cassetti e tribune politiche
Dr. Dalibor Dobias, Università di Pisa
Un verso per Stalin. La destalinizzazione nelle riviste ceche degli anni Sessanta
Dr. Massimo Tria, Università di Pisa e Firenze
Libero cinema in libero Stato?
» Giovedì 13 Novembre 2008, Firenze
Sala Galileo, Piazza Dei Cavalleggeri 1,
Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
10:00-12:00 Uno sguardo trasversale sulla Primavera
Prof. Marcello Garzaniti, Università di Firenze
Echi della dissidenza ceca in Italia
Doc. PhDr. Jiri Pelan, Università Carlo IV, Praga
Angelo Maria Ripellino e il ’68
Prof.ssa Sylvie Richterova, Università “La Sapienza”, Roma
La Primavera di Praga: i valori e la posta in gioco. Chi è stato veramente sconfitto?
15:00-17:00 Il significato della Primavera di Praga nel contesto internazionale
Dr. Francesco Caccamo, Università di Chieti
La sinistra italiana e la Primavera di Praga
Prof. Guido Carpi, Università di Pisa
L’Unione Sovietica e la Primavera praghese
Prof.ssa Giovanna Tomassucci, Università di Pisa
La primavera di Praga e l’invasione della Cecoslovacchia tra gli intellettuali polacchi
conclusioni
» Giovedì 13 Novembre 2008, Firenze
Sala Galileo, Piazza Dei Cavalleggeri 1, Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
17:00 Presentazione dei libri legati al ’68 Cecoslovacco
Alexander Dubcek, “Il socialismo dal volto umano. Autobiografia di un rivoluzionario”, presentazione di Stanislav Vallo, Ambasciatore della Repubblica Slovacca a Roma
Vaclav Havel, “Un uomo al castello”, presentazione di Ines Zlatohlávková, traduttrice del libro
Francesco Caccamo, “Jiri Pelikan. Un Lungo viaggio nell‘arcipelago socialista”, presentazione di Massimo Tria
Carlo Vivaldi Forti, “Pravda vitezi – La verità vince”, presentazione di Pavel Helan
18:00 Inaugurazione della Mostra fotografica di Ladislav Bielik sull’agosto 1968 a Bratislava, presentazione a cura di Pierluigi Solieri, ALLEGRA Associazione
La mostra rimarrà aperta fino al 6 dicembre 2008 negli orari 10:00-13:00 e
15:00-18:00 (sabato 10:00-13:00, domenica chiuso).
Associazione Allegra presenta, nel quarantesimo anniversario, la mostra AUGUST 1968 BRATISLAVA, reportage realizzato dal fotografo slovacco Ladislav Bielik nelle strade di Bratislava il 21 agosto 1968, giorno in cui le truppe del Patto di Varsavia invasero la Cecoslovacchia. Il quotidiano
Smena, per il quale Bielik lavorava, pubblicò quattro delle fotografie più drammatiche in una edizione straordinaria il 22 agosto. L’immagine di copertina, nella quale un uomo si apre la camicia sul petto sfidando un carro armato, venne poi ripresa da molti quotidiani internazionali (Welt am Sonntag e New York Times tra i primi) per illustrare i fatti cecoslovacchi, è stata pubblicata su molte raccolte delle più importanti fotografie del XX° secolo, e fu selezionata per l’edizione 1968-69 del World Press Photo.
» Venerdì 14 Novembre 2008, Firenze
Teatro di Rifredi, Via Vittorio Emanuele II, 303
21.00 Spettacolo teatrale ”La Terrazza di Praga”, regia di Giuseppe Passoni, Gruppo teatrale di Cividale del Friuli
Dopo lo spettacolo segue la Tavola rotonda: “La Primavera di Praga vista con gli occhi dei testimoni del tempo”
La mattina del 20 agosto 1968, in un albergo della centrale piazza Venceslao di Praga, un giovane giornalista dilettante giunto dall’Italia ed una inquantenne misteriosa donna boema, s’incontrano di nascosto; il ragazzo, vacanza attratto dal clima di straordinarie trasformazioni che stanno accadendo nella capitale cecoslovacca dalla primavera del 1968, vuole raccogliere le sue impressioni sugli avvenimenti a cui sta assistendo per i lettori del suo giornale, mentre la donna, grazie all’abbassamento della guardia del regime, vuole confidare in segreto al giovane la storia della sua vita, in modo che il ragazzo, meno sospettabile di un giornalista di professione, sia in grado di far conoscere ad ovest, le tragiche ed assai poco note vicende storiche che hanno determinato il corso della sua esistenza. Così i due, per sfuggire alle microspie presenti nella stanza d’albergo occupata dal giovane ed ingenuo italiano, per iniziativa della donna si appartano, abbracciati come due innamorati sul terrazzo della camera che si affaccia su piazza Venceslao… Durante quel lungo abbraccio, che turba non poco il giovane straniero, la donna evoca sussurrandogli all’orecchio, i drammatici eventi che hanno determinato il corso della sua vita e quella della sua famiglia, ammonendolo sul pericolo di una nuova ed improvvisa tragedia in procinto di scatenarsi sulla Cecoslovacchia…
Poesie
di Rainer Maria Rilke, Wislawa Szymborska, Jaroslav Seifert, Salvatore Quasimodo.
Ingresso libero

Lascia un comento

 

 

 

Puoi usare questi tag

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>