Print This Post Print This Post

Germania-URSS (decenni fa) a Roma (tra breve)

C O N V E G N O    I N T E R N A Z I O N A L E
L’Italia e il patto Ribbentrop-Molotov, 1939-1941
Roma, 31 maggio – 1 giugno 2012
Institutum Romanum Finlandiae Sessioni 1-2-3
Passeggiata del Gianicolo 10
Istituto Italiano di Studi Germanici Sessione 4
Via Calandrelli 25 (Villa Sciarra)

Enti Organizzatori:

Associazione Italiana Studi di Storia dell’Europa Centrale e Orientale (AISSECO)
Dipartimento di Scienze politiche, Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione, Università di Roma La Sapienza
Guarini Institute for Public Affairs, John Cabot University
Dipartimento di Studi Internazionali, Facoltà di Scienze Politiche, Università Roma Tre
Istituto Italiano di Studi Germanici Roma
Accademia Polacca Roma
Institutum Romanum Finlandiae Roma
Ambasciata di Lituania in Italia a Roma

I Sessione giovedì 31 maggio ore 9,30
Institutum Romanum Finlandiae
Presiede:
Luigi Vittorio Ferraris, AISSECO
Relazioni:
Eugenio Di Rienzo, Università La Sapienza
L’ambigua intesa tra Germania e URSS nello specchio della diplomazia internazionale, 1939-1941
Emilio Gin, Università di Salerno
Il patto Ribbentrop-Molotov, l’Italia e il Giappone
Ettore Cinnella, Università di Pisa e AISSECO
I rapporti tra URSS e Germania nel biennio nazicomunista (1939-1941)
ore 11,30 coffee break
ore 12,00 interventi:
Angelantonio Rosato, Centro Militare di Studi Strategici Roma
Le relazioni dell’Italia fascista con l’Unione Sovietica dal 1939 al 1941 alla luce dei documenti diplomatici italiani
Valentina Sommella, Università La Sapienza Roma
L’Italia, l’Irlanda ed il patto Ribbentrop-Molotov, la percezione di due Stati neutrali
Alessandro Vitale, Statale di Milano e  AISSECO
Protocolli segreti e democidio: i due volti di un patto specchio del Novecento
ore 13,00 discussione
ore 13,30 lunch break

II Sessione giovedì 31 maggio ore 15,00

Institutum Romanum Finlandiae
Presiede:
Paolo Morawski, Poloniaeuropae e AISSECO
Relazioni:
Marek Kornat, Università Card. Stefan Wyszynski di Varsavia
Polish-Soviet Relations before World War II
Pirkko Kanervo, Università di Turku
The Molotov-Ribbentrop Pact: Liebe war es nie
Irena Vaisvilaite, Università di Vilnius
The Lithuanian Diplomatic Mission to Rome and the Issue of Villa Lituania
ore 17,00 coffee break
ore 17,30 interventi:
Sandra Cavallucci, Università di Firenze e AISSECO
La Polonia e il Terzo Reich
Massimo Longo Adorno, Università di Messina
Italia e Finlandia di fronte al patto Ribbentrop-Molotov: approcci convergenti e itinerari paralleli
Maurizio Pasqualetti, Università di Turku
La Regia Aeronautica nella Guerra d’Inverno: dalla missione segreta all’escalation militare
ore 18,30 discussione

III Sessione Venerdì 1 giugno ore 9,30
Institutum Romanum Finlandiae
Presiede:
Francesco Guida, Università Roma Tre e AISSECO
Relazioni:
Giuliano Caroli, UNISU Roma
L’Italia e l’area balcanica dopo il patto tedesco-sovietico
Milan Ristovic, Università di Belgrado
Allies and Adversaries: the Third Reich and Italy in the Balkans (1939-41)
Alberto Basciani, Università Roma Tre e AISSECO
La Romania e il patto Ribbentrop-Molotov
ore 11,30 coffee break
ore 12,00 interventi:
Emanuela Costantini, Università di Perugia e AISSECO
L’opinione pubblica romena e il patto Ribbentrop-Molotov
Davide Zaffi, AISSECO
Riflessioni in margine a un classico: I preliminari alla guerra d’Oriente di Grigore Gafencu
ore 12,30 discussione
ore 13,30 lunch break
Pietro U. Dini, Università di Pisa e AISSECO
Culture del Baltico orientale in Italia: prima e dopo il patto

IV Sessione Venerdì 1 giugno ore 15,00
Istituto Italiano di Studi Germanici
Presiede:
Fabrizio Cambi, Presidente dell’Istituto Italiano di Studi Germanici Roma
Relazioni:
Stéphane Courtois, CNRS Paris
Les pactes Molotov-Ribbentrop et le PCF: interdiction, trahison, collaboration (23 août 1939 – 23 août 1940)
Roberto Valle, Università La Sapienza Roma
L’Istituto Italiano Europa Orientale ed il giudizio sul Patto Ribbentrop-Molotov
Federigo Argentieri, John Cabot University Roma e AISSECO
Testimoni e storici: Margarethe Buber-Neumann, Gustaw Herling-Grudzinski e Angelo Tasca
ore 17,00 interventi
Stefano Caprio Pontificio, Istituto Orientale e AISSECO
Monsignor Michel D’Herbigny e l’URSS
Antonio Macchia, Università La Sapienza e AISSECO
Il Vaticano di fronte alle dittature
ore 18,00 discussione
ore 18,30
Gianluigi Rossi e Francesco Lefebvre d’Ovidio, Università La Sapienza Roma
Osservazioni finali e conclusioni
info@aisseco.org

Lascia un comento

 

 

 

Puoi usare questi tag

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>